Studio Legale   SanTaLex

Studio Legale Sandri & Taraldsen

CAUSA INDIVIDUALE CONTRO LE SOSPESIONI DEI PROFESSIONISTI SANITARI CON RAPPORTO DI LAVORO DIPENDENTE

 

Trattasi di una causa individuale davanti al Tribunale ordinario, sezione lavoro, volta a chiedere l’accertamento:

(a) dell’illegittimità del provvedimento di sospensione non retribuita, nonché, conseguentemente

(b) della reintegrazione sul posto di lavoro, nonchè

(c) del diritto al pagamento di tutte le retribuzioni non versate quale conseguenza di tale provvedimento. 
Si tratta di un ricorso eventualmente di urgenza. La discussione normalmente avviene entro 20 giorni dalla data del deposito del ricorso stesso.


Costi:
-    per MEDICI, VETERINARI, FARMACISTI, PSICOLOGI: € 2.080,00, inclusivi di accessori;
-    per OSS, INFERMIERI, FISIOTERAPISTI, LOGOPEDISTI: € 1.716,00, inclusivi di accessori.

 

A tali somme dovrà essere aggiunto il contributo unificato per le spese di giustizia, dovuto allo Stato. Per le cause di valore da € 5.200,00 e fino a € 26.000,00, esso è pari a € 237,00. 
Tuttavia, il contributo non è dovuto nell’ipotesi in cui il reddito del ricorrente non sia superiore a € 35.240,04. A tal fine, è necessario compilare l’autodichiarazione scaricabile qui    , sottoscriverla e caricarla nel modulo.

 

Dati per il pagamento:
Bonifico SEPA (Europa senza commissioni)
Intestato a: Olav Gianmaria Taraldsen 
IBAN: IT23J0200801820000041044292
BIC/SWIFT: UNCRITM10HV
Nome banca: Unicredit
Causale: "NOME E COGNOME – causa individuale dipendenti sanità"


Per aderire è necessario compilare il seguente 

DOCUMENTI DA ALLEGARE AL MODULO:
1.      carta di identità;*
2.    procura, scarica qui      ;*
3.    informativa privacy, scarica qui     ;*
4.    contabile bonifico;*
5.    ultima busta paga;*
6.    comunicazioni a tema COVID inviate dal datore di lavoro; 
7.    comunicazioni a tema COVID inviate dal lavoratore;
8.    invito formale alla vaccinazione;
9.    atto di accertamento dell’inosservanza dell’obbligo vaccinale;*
10.    eventuale certificato medico di differimento o di esenzione in possesso del lavoratore;
11.    dichiarazione dei redditi/stato di famiglia e ISEE (ci serve per provare l’urgenza della tutela richiesta);
12.    indicazione di mutuo, tasse scolastiche (es. universitarie), altre spese non procrastinabili (ci serve per provare l’urgenza della tutela richiesta);
13.    autodichiarazione sulla situazione reddituale (scarica qui     ).

*DOCUMENTI INDISPENSABILI

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder